Ultime News
13/02/2019

L’efficacia dell’insetticida per scarafaggi

In Italia sono presenti una quarantina di specie diverse di blattoidei, gli insetti che sono comunemente chiamati ‘blatte’ o ‘scarafaggi’. Alcune di queste sono commensali dell’uomo, ovvero si possono nutrire degli stessi alimenti che sono presenti nelle nostre dispense e cucine. Ecco perché quella degli scarafaggi è una delle infestazioni più comuni nei nostri spazi, compresi ristoranti, supermercati, magazzini e ovviamente le nostre abitazioni.

Se è vero che nella maggior parte dei casi i danni diretti provocati alle riserve alimentari dagli scarafaggi sono limitati, immaginate che i vostri clienti o chi frequenta i vostri spazi veda una blatta scorrazzare liberamente e i danni d’immagine associati alla presenza di questo animale, da sempre correlato alla sporcizia e alla scarsa cura degli ambienti.

L’utilizzo degli insetticidi da banco

Ecco perché sono così diffusi nei supermercati o nelle ferramenta vari tipi di esche ed insetticidi. L’insetticida tende ad avere un discreto successo contro gli scarafaggi che transitano nei siti irrorati, ma effetti più limitati sulle colonie che si nascondono in anfratti difficili da vedere e da raggiungere.

Ragione per cui gli insetticidi non sempre sono sufficienti a liberarci dagli scarafaggi.

L’intervento di SIS Disinfestazioni

In questi casi, e quando vi sia necessità di un intervento urgente o di una consulenza da parte di professionisti del settore, la nostra azienda SIS Disinfestazioni è in grado, in brevissimo tempo, di mettere a tua disposizione i suoi team di esperti. Le nostre attività sono organizzate direttamente dalla sede centrale di Abano Terme, vicino a Padova ma, tramite una rete di sedi distaccate, garantiamo ampia capacità di azione sul territorio nazionale. Sfoglia le pagine del nostro SITO per conoscere di più sulla storia, l’esperienza, le possibilità di intervento e le tecniche utilizzate da SIS Disinfestazioni, sempre attiva per la sicurezza e la polizia dei tuoi ambienti dal 1959!

 

iscriviti alla newsletter