EMERGENZA DISINFESTAZIONE? CHIAMA SUBITO LO 049.880.64.11 - info@sisdisinfestazioni.it

Ultime News
09/08/2021

Disinfestazione tarli del legno

Di recente, hai notati dei piccoli fori presenti nei tuoi mobili in legno o magari nelle travi che poggiano il soffitto della tua abitazione?

Ecco, questo potrebbe essere un chiaro segnale della presenza di tarli del legno, un piccolo insetto (appartenente all’ordine dei coleotteri) che si nutre sostanzialmente di legno.

Infatti, i tarli si cibano del legno per poter scavare delle piccole gallerie (chiamate fori di sfarfallamento) e deporre le loro uova (che si schiuderanno dopo 4-5 settimane).

E nel momento in cui questo accade, molto probabilmente troverai anche della polvere sul pavimento dovuta dalla lavorazione dei fori da parte dei tarli.

Quindi, la soluzione migliore è quella di eseguire una disinfestazione da tarli del legno…ma prima di spiegarti come poter effettuare questo tipo di intervento, lascia che ti spieghi cosa non devi fare se vuoi eliminare questi piccoli animaletti.

Come eliminare il tarlo del legno: cose da non fare

Ecco alcuni consigli su cosa non devi fare se vuoi eliminare il tarlo del legno:

  • Tappare i fori di sfarfallamento con insetticida: i fori creati dai tarli sono fori di uscita, per tanto è inutile cercare di tapparli;
  • Tagliare il legno: se ti accorgi che magari un mobile della tua stanza presenta dei fori da tarlo del legno, non segare zone dove presumi possa essere il tarlo, perché non avrai mai la certezza assoluta di dove possa essere di preciso;
  • Applicare un prodotto liquido antitarlo: metodo decisamente inutile, dato che il legno è un materiale idrofobo (respinge i liquidi);
  • Utilizzare il petrolio: alcuni sostengono di applicare il petrolio sulle zone colpite dai tarli. Tuttavia, non esiste alcuna spiegazione logia a riguardo;

Disinfestazione tarli del legno

Vediamo, ora, come avviene una disinfestazione da tarli del legno.

Per prima cosa si esegue la fase di controllo delle superfici colpite dai tarli, cercando di capire se il problema è recente o magari se è un’infestazione di qualche tempo fa.

Un modo per capirlo è quello di applicare del colore scuro sulla superficie infestata. Così facendo i nuovi fori appariranno di un colore chiaro.

Altrimenti, potresti scattare delle foto alla superficie colpita e, dopo qualche tempo rifare un’altra foto alla medesima e confrontare le due immagini, in modo da capire se sono presenti nuovi fori o meno.

In seguito, si esegue una pulizia del legno nelle zone colpite, in modo da eliminare polvere o altro. E infine, si passa all’applicazione dell’insetticida nelle zone colpite dai tarli. Così facendo, non solo potrai eliminare le uova ma riuscirai anche a danneggiare i tarli adulti durante la loro attività.

Col tempo, capirai se il trattamento sta funzionando o meno in base al numero di fori presenti sulle superfici colpite dai tarli del legno.

Se desideri maggiori informazioni su come disinfestare i tarli del legno contattaci all’indirizzo email: infor@sisdisinfestazioni.it o al numero: 049 8806411.

iscriviti alla newsletter