EMERGENZA DISINFESTAZIONE? CHIAMA SUBITO LO 049.880.64.11 - info@sisdisinfestazioni.it

Disinfestazione insetti volanti
30/12/2020

Disinfestazione vespe, tra fobia e pericoli per la salute

A tutti sarà capitato una volta nella vita di incontrare persone che, alla vista di una vespa o ape, urlassero terrorizzate per la presenza di questi insetti. È proprio vero, quando si tratta di questa particolare e affascinante specie animale, molti soggetti hanno reazioni incontrollate, in un misto di fobia e paura di punture.
In effetti la disinfestazione vespe è un intervento serio, che richiede attente misure per evitare il contatto con l’uomo.
La pericolosità della vespa è scientificamente provata. Spesso è possibile cavarsela con un’irritazione e un gonfiore della parte attaccata, ma qualora si fosse allergici al veleno lo shock anafilattico è molto pericoloso. 

Mai confondere le vespe con le api

Ebbene sì, spesso si pensa a un’infestazione delle api piuttosto che di vespe.
Le api non vanno in nessun modo uccise, perché sono insetti fondamentali per l’ecosistema, l’ambiente e l’agricoltura. Sono talmente importanti da essere tutelati da leggi comunitarie, locali e comunali. Se c’è un problema di uno sciame d’api non bisogna ricorrere alla disinfestazione vespe. Chiamate un apicoltore e sarà lui a provvedere all’intervento di rimozione, e non di uccisione, delle api. 

Come distinguere api e vespe

Vogliamo dedicare un po’ di spazio per aiutarti a riconoscere api e vespe, così da chiamarci in caso di disinfestazione vespe.
Per prima cosa la differenza tra di loro è di tipo anatomico. Le api sono più tozze delle vespe, che invece hanno una forma più affusolata e una vita sottile.
Inoltre le api sono ricoperte di peli, mentre le vespe no. Anche il colore è indicativo: il colore giallo delle striature delle api tende all’ocra, mentre quello delle vespe è più vivace.
Un altro aspetto è l’aculeo: le api quando pungono muoiono, infatti il loro pungiglione ha una forma ad uncino che si fissa saldamente alla pelle e, una volta inserito, non può essere rimosso senza lacerare gli organi interni dell’insetto.
La vespa invece ha un pungiglione dritto e liscio, che può colpire ripetutamente senza provocare la morte dell’insetto.
Per questo motivo le vespe sono più aggressive e la loro infestazione va debellata il prima possibile. 

iscriviti alla newsletter