Ultime News
25/03/2020

Scarafaggi in casa, perché entrano nelle nostre abitazioni

Lo scarafaggio è un insetto che ama gli ambienti dove la temperatura è intorno ai 20° C e dove c’è un clima umido e accogliente. Il motivo per cui spesso ci si ritrova degli scarafaggi in casa è abbastanza semplice: la ricerca di cibo. Gli scarafaggi sono attirati da residui di briciole, avanzi di cibo e soprattutto da qualsiasi alimento particolarmente zuccherino, come la marmellata, la frutta o il cioccolato.

Una delle cause esterne che può portare al manifestarsi degli scarafaggi nella propria abitazione è l’intervento sui muri condominiali in cui si vanno a smuovere o disturbare eventuali colonie di scarafaggi già stanziate da diverso tempo.

Alcuni accorgimenti “fai da te”

Quando si presenta il problema degli scarafaggi in casa è importante adottare sin dal primo avvistamento delle semplici misure per eliminare il problema.

Se in casa avvistate due o tre esemplari allora i comuni insetticidi possono essere risolutivi. Ma è bene ricordarsi che gli scarafaggi vivono di notte, quindi spesso il numero di insetti trovati è sottovalutato, col rischio di ricorrere tardi a una vera e propria disinfestazione.

Per evitare che si manifestino degli scarafaggi nella vostra casa o locale, ricordatevi di non lasciare residui di cibo sul pavimento, sulla tavola e vicino agli scarichi del lavandino. Conservate i cibi in contenitori ermetici e seguite scrupolosamente la raccolta differenziata, separando accuratamente l’umido e gettandolo una volta al giorno. Pulire in modo accurato angoli, cassetti e zone buie della casa e ovviamente sigillate qualsiasi fessura, buco o apertura presente nei muri. Infatti agli scarafaggi è sufficiente un passaggio di 1mm per insidiarsi in casa vostra.

I rischi per la salute

Quando si presentano degli scarafaggi in casa i rischi per la salute dell’uomo non vanno assolutamente sottovalutati. Infatti questi insetti, entrando in contatto con il nostro cibo, sono portatori di malattie pericolose.

Il cibo e gli ambienti possono essere contaminati dagli scarafaggi con vari virus e batteri di cui, occasionalmente, possono essere i portatori. Tra queste ci sono la legionella, la tenia, la salmonella, il tifo, l’epatite, e l’escherichia coli e problemi di eczema e asma.

iscriviti alla newsletter